L'idea di aprire gli spazi del nostro bed and breakfast alle attività artistiche, artigianali e dei vecchi saperi nasce dalla volontà di condividere con altre persone, che come noi, crede nei valori del passato.

La memoria dell’infanzia è fatta, in gran parte, di odori: il latte, il pane e cioccolato, la ricotta con  marmellata di more, la terra bagnata dalla pioggia, l’asfalto delle cadute in bicicletta, la resina del pino, il gessetto della lavagna. Questo era così nei tempi in cui i bambini erano bambini ed i giochi dell’infanzia erano fatti di cose semplici e profumate.
Vorremmo far conoscere, a chi non lo ha provato, il percorso del tempo legato all'artigianato ed alle tradizioni.

Questa è la nostra proposta vacanza o fine settimana per il turista viaggiatore per il bambino curioso o per chi già un pò conosce ma, vergognandosi delle proprie origini contadine, fa finta di non ricordare. Il profumo della vernice, dell'argilla, del gesso. Il Filo sottile della nostalgia ci ha fatto capire che tutto il passato “semplice vissuto” delle nostre campagne e delle persone che ne hanno fatto “il quotidiano”, sono da ricordare senza nessuna retorica ma con il piacere di ritrovare anche oggi “gli odori, i sapori ed i saperi….”

Avviciniamoci con umiltà al passato, ritroviamo la semplicità delle cose ed aiutiamo i bambini a crescere nella conoscenza e nella consapevolezza che la natura e l'arte l'artigianato può essere fonte di felicità.

Laboratorio di colltivazione erbe aromatiche, officinali e tintorie con l'utilizzo del calendario antroposofico delle semine con Alessandra

L'obiettivo dell'incontro è di dare un quadro generale di presentazione al mondo complesso delle erbe, concentrandoci maggiormente su quelle più utilizzate in cucina e quindi più conosciute. La raccolta delle erbe spontanee e del suo utilizzo. Così ritroverete il profumo del timo serpillo, la santoreggia, il sapore della melissa, della stellaria, del caccialepre, la bellezza celeste della nigella.

Laboratorio di doratura con Patrizia

Pensiamo che non ci sia luogo migliore per apprendere questa nobile tecnica. A Cà Il Governatore di opere d'arte, di cornici, se ne parla da sempre. Patrizia e Giuliano, i proprietari fino a qualche anno fà hanno svolto il mestiere del restauro d'arte. Quante tele, statue, cornici, pietre hanno riempito le loro giornate lavorative. Ora desiderano trasmettere questi antichi saperi con la semplicità che li contradistingue. Si parlerà delle varie tecniche di doratura, a missione, a guazzo, uso della foglia d'oro e d'argento ma anche delle tecniche usate nell'800 con il cosidetto orone in realtà ottonella. Il materiale usato sarà foglia di argento e ottonella. L'oro zecchino prevede già una buona manualità e costi molto superiori.

Corso di ceramica con Simone

I corsi saranno personalizzati secondo il livello dei partecipanti. Il corso porterà alla conoscenza delle tecniche di costruzione e manipolazione della creta, con conferma dell’oggetto arrivando alla prima cottura; successivo approfondimento di tecniche e materiali per la decorazione e seconda cottura.

Laboratorio di pittura automatica con Anna.

Durante il laboratorio si approfondirà la conoscenza della pittura automatica, un tipo di espressione artistica già ben conosciuta e sviluppata dai Surrealisti dove la mano diventa strumento dell’inconscio e crea in modo totalmente libero e svincolato da tecniche tradizionali. Le forme e le figure emergono quindi in modo naturale sulla carta o sulla tela come se attraverso l’artista si concretizzasse la traccia di qualcosa di già esistente a livello superiore.

Corso di tecniche pittoriche con Anna

Per chi voglia avvicinarsi alle tecniche pittoriche tradizionali scegliendo in base alle proprie inclinazioni e preferenze la maniera che più si avvicina alla propria sensibilità. Alcune semplici regole, conoscere le particolarità e le differenti peculiarità di ciascuna tecnica consente di scoprire come liberare al meglio il bisogno di espressione e la creatività individuali.

A maggio formaggio, facciamoci “la vera Caciotta di Urbino“ con Verena

Immersi nel tranquillo podere di Cà Il Governatore, dopo aver preso confidenza con la natura e lo scorrere lento della vita rurale ci avviciniamo alla tradizione del luogo per apprendere un' antica tecnica per eseguire un elaborato delizioso “la Caciotta di Urbino". Si produce con latte biologico di mucca e pecora, cagliato con caglio vegetale naturale. Verena vi mostrerà tutti i segreti per farvi un'ottima caciotta a casa vostra e non solo, potrete imparare a fare ricotta e yogurt. A fine laboratorio durante la degustazione avrete la soddisfazione di assaporare il risultato del divertente e gustoso laboratorio.

Questo sito utlizza i cookie
In questo sito utilizziamo Cookie tecnici, analytics e di terze parti. Chiudendo il messaggio cliccando su OK va bene ! si presta il consenso all'uso di tali cookie che ora sono bloccati.